“LENTICCHIE DELLA SPERANZA”

REGIONE MARCHE, NOVEMBRE 2016-GIUGNO 2017. INTERVENTI A FAVORE DELLE POPOLAZIONI COLPITE DAL SISMA NELLE PROVINCE DI FERMO, ASCOLI E MACERATA.

Il 24 Agosto 2016 la terra ha tremato: gravi scosse sismiche (sino a 6.2 di magnitudo), con epicentro ad Amatrice, hanno coinvolto l’area del parco dei Monti Sibillini e dei paesi limitrofi.

Altre due importanti scosse hanno interessato l’area nei mesi successivi, il 30 Ottobre 2016 con epicentro tra Norcia e Preci e il 18 Gennaio 2017, con epicentro in provincia dell’Aquila. Lo sciame sismico continua da mesi, causando più di 300 vittime e di 17.000 sfollati. Insieme alle città, alle abitazioni, alle scuole, sono crollate le certezze e i sogni degli abitanti, di coloro che vivono in profonda connessione con la terra e con la cultura di cui essa è portatrice. In un contesto in cui la terra continua a tremare, ricostruire significa anche ridare sicurezza e un benessere interiore alla popolazione, in particolare ai bambini, che risultano maggiormente soggetti alla messa in atto di risposte non adattive, e alle figure adulte che sono loro accanto.

L’intervento di RiRes ha visto protagonisti genitori e operatori coinvolti nella presa in carico dei minori, in un lavoro di formazione, condivisione e supporto volto alla promozione delle risorse disponibili e alla fortificazione del tessuto sociale e della rete in cui i minori sono inseriti, al fine di supportare in loro l’assunzione del ruolo di tutori di resilienza e di promuovere, nei bambini, percorsi di rinascita.

L’intervento si è suddiviso in tre fasi:

  1. Analisi dei bisogni, Novembre 2016 – Missione esplorativa presso le zone colpite dal sisma e la costa, in cui esperti di RiRes hanno avuto modo di parlare con la popolazione, facendo emergere bisogni e aspettative dei destinatari.
  2. Gruppi di formazione con insegnanti e genitori, Febbraio-Aprile 2017 – Missione d’indagine con insegnanti, genitori e bambini relativa alle difficoltà e sintomatologia specifica connessa con la sofferenza post-traumatica e, al contempo, la presenza di risorse, fattori protettivi e funzionali a promuovere processi resilienti nel bambino.
  3. Monitoraggio, Giugno 2017 – Analisi dell’impatto dell’intervento dei formatori sull’evoluzione del processo di resilienza dei bambini.

PARTNERS

FORMATORI E CONDUTTORI

  • Alessandra Cipolla
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...